NEWS & TIPS

7 mete da scoprire il 1° maggio

Un weekend dedicato ai paesaggi e ai luoghi da scoprire

Il ponte del primo maggio può essere un’ottima occasione per riscoprire e i paesaggi del territorio italiano.

Un weekend all'insegna della fotografia potrebbe fare al caso vostro, per cui portate con voi la vostra inseparabile macchina fotografica, perché i paesaggi e le città che vi proponiamo offrono molti scorci e molteplici atmosfere evocative, da ammirare in totale tranquillità, lontano dalla calca dei turisti, per godervi al meglio il vostro tour fotografico.

Armatevi di spirito d'avventura e tanta curiosità, tra i luoghi elencati ci saranno borghi da scoprire e paesaggi che aspettano solo di essere esplorati. 
Ecco le 7 mete che abbiamo scelto per voi:



1. Parco regionale dell'Adamello

Il Parco regionale dell'Adamello si trova al centro della catena alpina, nelle Alpi Retiche meridionali, e comprende tutto il versante lombardo del gruppo dell'Adamello, zona ubicata nella porzione nord-orientale della provincia di Brescia.
L'animale tipico del parco è il camoscio, seguito da una fauna di tipo alpino come cervi e volpi.
Parco naturale Adamello


2. Sirmione

Il centro storico di Sirmione sorge su una penisola che divide il basso Lago di Garda.
La principale industria della cittadina è il turismo sia per la presenza di vestigia romane e medioevali sia per le acque termali.
In questa splendido centro storico potrete ammirare il castello scaligero e le grotte di Catullo.
Veduta del castello scaligero


3. Grotte di Frasassi

Le grotte di Frasassi sono delle grotte carsiche sotterranee che si trovano nel territorio del comune di Genga, in provincia di Ancona. Il complesso delle grotte ricade all'interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi.
All'interno delle cavità carsiche si possono ammirare delle sculture naturali, formatesi ad opera di stratificazioni calcaree nel corso di 190 milioni di anni grazie all'opera dell'acqua e della roccia.
grotte di frasassi


4. Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio è un grazioso borgo unito al mondo solo da un lungo e stretto ponte, racchiude un ciuffo di case medioevali ed una popolazione di pochissime famiglie.
Appoggiata dolcemente su un cucuzzolo, la cittadina sovrasta imperiosamente l'immensa vallata sottostante, offrendo così al turista un incantevole e indimenticabile scenario.

Civita di bagnoregio


5. Cascate delle Marmore

Decantate nei secoli per la loro bellezza, appaiono come scroscianti colonne d'acqua distribuite su tre salti.
Le cascate sono frutto di oltre duemila anni di lavoro da parte dell'uomo che, a partire dall'età romana, ha tentato di canalizzare le acque del fiume Velino per farle precipitare nel sottostante fiume Nera.
cascate marmore


6. Sassi di Matera

Matera è la città dei Sassi, il nucleo urbano originario è stato sviluppato a partire dalle grotte naturali scavate nella roccia e successivamente modellate in strutture sempre più complesse all’interno di due grandi anfiteatri naturali che sono il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano.
La città è stata abitata fin dal Paleolitico: lo testimoniano alcuni reperti trovati che risalgono al XIII millennio a.C., inoltre il luogo ha ospitato varie forme di civilizzazione, che va da quella preistorica neolitica, passando per le civiltà antiche e medievali, fino ai giorni nostri. La città è un autentico esempio di accurata utilizzazione nel tempo delle risorse della natura: acqua, suolo, energia.
Di sera il centro si permea di un'atmosfera romantica, grazie alle luci della città che colorano i vicoli e le facciate dei monumenti.
Vale la pena fare un sopralluogo!
Sassi Matera


7. Valle dei templi

Se volete rivivere l'atmosfera dell'antichità, la Valle dei Templi è la vostra meta, un'area archeologica della Sicilia caratterizzata da una serie di importanti templi dorici del periodo ellenico. Corrisponde all'antica Akragas, monumentale nucleo originario della città di Agrigento. Oggi è parco archeologico regionale.



Link utili per informazioni e altro